Post di servizio



Poche immagini, di sicuro. Tante parole. Se ci sono delle immagini vuol dire che hanno un senso. Altrimenti ci sarà un rettangolo di luce, come in questo post di servizio, giusto per non lasciare un vuoto.

Uno dei progetti legati a Main Street riguarda proprio la mappatura capillare di una porzione precisa di territorio per mezzo della fotografia, ma è presto ora per parlarne.

Poi l'immagine di sé, e i punti di vista: ecco un altro argomento sul quale spenderò molte parole.

Nessuna recensione. Piuttosto delle impressioni di lettura.

Ci sono degli artisti che secondo me non hanno ricevuto, o non ricevono, abbastanza attenzione.

E ci sono delle opere sulle quali mi piace ritornare e che mi lasciano in mente, ma è meglio dire tra le mani, un bel peso piacevole; ecco, finché qui li soppeso, compiacendomi della sensazione di avere qualcosa di valido, di concreto e bello tra le mani, vorrei anche passarli a qualcuno e fargli sentire.

E poi altre cose, ma ci sarà tempo.

Tutto procederà per frammenti, aggiunte, sovrapposizioni; con una certa sghemba serialità. Non che miri ad avere un quadro preciso su alcunché: piuttosto avere per una volta la soddisfazione di aver sbirciato nella direzione giusta.